My Own Workout: Corsa fondo lento

lunedì 27 luglio 2009

Corsa fondo lento

La seduta di ieri pomeriggio avrebbe dovuto essere un'uscita da almeno due ore di fondo a ritmo regolare con progressione negli ultimi chilometri. Ne avevo veramente voglia, ma la temperatura mi ha limitato sulla durata.
La frescura che si avvertiva in mattinata mi ha fatto ben sperare, ma poi la situazione è peggiorata nel pomeriggio quando il termometro ha raggiunto i 30 C°. Si, è vero, potrei correre di mattino presto, ma non mi ci trovo; di tanto in tanto mi alleno di mattina ma checchè ne dicano i vari manuali di sorta, l'effetto che riscontro, generalmente, non è quello della "gran carica che dura per il resto della giornata" ma anzi, sembra che il mio organismo, alla fine, sia assonnato quanto e forse più di prima di iniziare il riscaldamento! ;)
Partito alle 18:00, c'erano 30 C° atmosferici come da termometro e lieve venticello, ero motivato a stare tanto sulle gambe e l'andatura era sciolta e rilassata, buona azione respiratoria che mi aiuta a cadenzare il passo e braccia basse. Arrivato però ai tratti di collinare più impegnativi ho cominciato a sentire la calura alla grande, è come se il fisico fosse costretto a fare uno sforzo triplo. Nonostante questo sono riuscito a passare correndo i tratti più impegnativi, ma, una volta trovatomi in discesa, ho sentito mancanza di lucidità nelle gambe e ho dovuto alternare tratti di corsa a tratti di power walking..
Tornato in piano da Valle San Bartolomeo sono riuscito a rientrare ad Alessandria correndo molto bene, sciolto nonostante la fatica causata dal caldo e la sensazione di bruciore alle piante dei piedi.
Il caldo mi toglie energie apparentemente in breve tempo quando corro i lunghi lenti, a differenza degli allenamenti corti e secchi che riesco a gestire meglio.
Alla fine la mia uscita è durata 1:20 rispetto alle 2 e passa che avevo programmato, ma veramente, ho corso fino a non averne più, benzina zero e gambe pesanti...sono comunque soddisfatto perchè sono riuscito a gestire la "crisi" che ho avuto in piena salita, e ascoltando il corpo, a rilassarmi per avere energia sufficiente per rientrare ad Alessandria.
Appurato che fuori fa caldo all'ora che mi alleno, ho già potenziato il programma complementare di cross training settimanale in modo da dare molto risalto all'aspetto aerobico degli allenamenti..
;).
Oggi invece, le gambe erano piuttosto marmoree e allora ho impostato la seduta di allenamento sul recupero: riscaldamento blando di 20 minuti e stretching sulle gambe, eseguito anche precedentemente durante la pausa pranzo..

Nessun commento: