My Own Workout: 2010 E riparte il workout!!!

sabato 2 gennaio 2010

2010 E riparte il workout!!!

Yooooooooo!! Prima sessione di allenamento dell'anno oggi, ed è andata alla grande, ad altissima intensità!
Ispirato a sperimentare dopo aver letto il capitolo "il programma di allenamento a circuito" nel libro "La perfezione del corpo" (Bruce Lee, 2007 Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), oggi, alle 15:00, scendo in "sala macchine".
Dopo 15 minuti di riscaldamento parto con il mio circuito (ulteriori info @ http://www.benessere.com/fitness_e_sport/fisiologia/allenamento_circuito.htm)
Con una coppia di manubri da 7,5 kg ho effettuato 10 ripetizioni per serie che hanno riguardato: collo, braccia, spalle, schiena, gambe e 18 ripetizioni per 2 serie su tutta la zona addominale, lombare e glutei. Non ho fatto pause tra una stazione e l'altra, lavorando molto bene dal punto di vista cardiovascolare.
Ho terminato il circuito in 19 minuti, coinvolgendo tutto il corpo. L'obiettivo di quest'anno sarà priorio l'ottimizzazione dei tempi di allenamento e massimi risultati. Voglio liberarmi di tutto ciò che non è essenziale, eseguendo esercizi semplici e di assoluta efficacia, dritti al nocciolo!; e così è stato l'allenamento di oggi.
L'allenamento a circuito mi piace perchè, oltre ad essere molto dinamico è molto completo: il vantaggio è che allena, in un'unica seduta, forza, velocità e resistenza. Personalmente prediligo esercizi che permettano di far lavorare più gruppi muscolari contemporaneamente; il corpo si sviluppa in modo armonioso e mi fanno risparmiare un sacco di tempo (e di energie, dato che devo allenarmi tardi la sera e spesso sono abbastanza cotto! ;))
Con questo metodo si "gioca" su tre variabili: il carico, il numero di ripetizioni (e la loro velocità di esecuzione) e il recupero tra una serie e l'altra. Ogni volta è una stimolante sfida a migliorarsi!
Successivamente sono passato a 15 minuti di salto con la corda alternando questi tipi di salto:



Oggi ho lavorato veramente bene a livello cardiovascolare, il lavoro aerobico è stato davvero intenso per tutta la seduta. Sono soddisfatto.
In chiusura, stretching profondo.

"Sii lo scultore di te stesso. Scolpisci portando via tutti gli strati che coprono l'essenzialità, la vera essenza dell'essere, che è la libertà"

Nessun commento: