My Own Workout: febbraio 2010

domenica 28 febbraio 2010

Tutto dipende dallo stato mentale

Se pensi di essere sconfitto, lo sei.
Se pensi di non osare, non lo farai.
Se vuoi vincere, ma pensi che non ce la farai,
E' quasi certo che non vincerai.
Se pensi che perderai, sei perso.
Perchè fuori nel mondo capiamo che
Il successo COMINCIA con la VOLONTA' dell'individuo.
Tutto dipende dallo stato mentale.
Se pensi di essere un perdente, lo sei.
Per crescere hai bisogno di pensare in grande.
Hai bisogno di essere sicuro di te stesso per poter
Vincere un premio.
La battaglia della vita non sempre è a favore
Dell'uomo più forte o più veloce.
Ma prima o poi
chi vince è colui
CHE SA DI POTERCELA FARE!
(Bruce Lee, lettera a Larry Hartsell, giugno 1971, Larry Hartsell Archives)

sabato 13 febbraio 2010

La dipartita

Chi sa quando ci vedremo ancora.
Forse tra anni,
Forse mai più.
Prendiamo allora un pezzo di creta,
Da inumidire, da plasmare,
E facciamone un'immagine di te
E un'immagine di me.
Poi frantumiamole, rompiamole,
E con una goccia d'acqua
Mescoliamole assieme.
E dalla creta riformeremo
La mia immagine e la tua immagine.
Così nella mia creta ci sarà un pò di te,
E nella tua creta un poco di me.
E niente ci separerà più.
Da vivi, saremo per sempre l'uno nel cuore dell'altro
E da morti, saremo sepolti insieme.
(Madame Kuan, Bruce Lee papers)

giovedì 11 febbraio 2010

Treadmill + Sacco Pesante

Rientrato a casa dal lavoro alle 19:15 ecco il mio allenamento.
In palestra. 15 minuti di tiri a canestro come riscaldamento. In attesa che il tappeto si liberi.
Una volta sul tappeto corro 12 minuti a ritmi alternati, passando dai 15.5 kmh a picchi di 18 kmh per 35/40 secondi. Un corto piuttosto veloce da far impennare le pulsazioni.
Ben riscaldato e con i guantoni passo al sacco pesante, dove simulo un vero e proprio match combinando varie tecniche di pugno e calcio (anche calci in aria). Questa sessione dura 25 minuti.
Dopo un breve defaticamento, mi asciugo e raggiungo la via degli spogliatoi..
Allenamento bello secco e di qualità.
Adesso stretching..... :)

domenica 7 febbraio 2010

Circuit training + sacco pesante

Ritorno dopo un periodo di allenamenti ad intermittenza causati da malanni stagionali e impegni variegati.
Sono riuscito a correre poco nelle ultime due settimane; ma i pochi allenamenti che ho fatto, principalmente su treadmill sono stati molto allenanti e di qualità. Avendo poco tempo a disposizione, sto prediligendo il "breve ma mooolto intenso" - cambi di ritmo a piramide con variazioni di pendenza (fartlek, ritmo discontinuo), progressivi ecc.
Aspetto la luce e la bella stagione per tornare nuovamente a galoppare libero e selvaggio all'aria aperta, ma per adesso il "simulatore" va più che bene, considerato che svolgo attività di resistenza aerobica diversificate tutta la settimana.
Ieri ero lanciatissimo; avendo corso solo il martedi, ho voluto rendere la mie sedute successive di cross training le più aerobiche possibile, così, oltre al 3x10 di cui ho parlato nel post precedente, ieri ho svolto un mega circuito PHA.
Ho inserito, ogni due serie di esercizi alternando parte alta e bassa, 1:30 minuti di salto con la corda ad intensità elevata.... così fino alla fine. In alcuni momenti ho avuto la sensazione di correre un fartlek tirato o delle ripetute da 1000 a 3:20 talmente le pulsazioni erano elevate; questo per il fatto che sono passato da stazione in stazione senza pause.
Ottima combinazione di resistenza cardiovascolare, forza e velocità di esecuzione. Ho terminato il circuito in 35 minuti.
In seguito, al sacco pesante, mi sono allenato in diverse combinazioni di pugni e calci da posizione di guardia, curando la velocità del lavoro di gambe e degli slittamenti laterali. Anche in questo caso, pulsazioni a mille durante le sequenze di calci laterali e slittamenti indietro alternate da sequenze di mano più lente (ritmo discontinuo).
A chiudere questo allenamento TOTALE, stretching generale in scioltezza.