My Own Workout: Copenhagen Half Marathon - København Halvmaraton

venerdì 14 settembre 2012

Copenhagen Half Marathon - København Halvmaraton



 
 
Ed eccomi di fresco ritorno da Copenhagen, Danimarca, dove, domenica scorsa, si è svolta la København Halvmaraton, la mezza maratona di Copenhagen.
 
Ho corso la gara non in perfette condizioni fisiche, dato che il vento freddo che soffiava nella capitale danese mi ha causato qualche problemino alla testa, dal momento che soffro un pò di sinusite. Nonostante sia partito con un cerchio alla testa abbastanza pesante, la mia condotta in gara è stata esattamente come mi ero prefissato di correre, nel modo in cui mi sono allenato negli ultimi mesi di avvicinamento alla gara e che già avevo visualizzato nella mia testa: corsa sciolta, naturale, svelta ma rilassata; la falcata corta, frequenza rapida dei passi, ginocchia basse, spinta in avanti. La corsa in economia. La temperatura, mai oltre i 13-14 C° e il cielo coperto, hanno certamente aiutato a correre in condizioni ottimali.
 
In questo modo, che per me è diventato ormai assolutamente naturale, ho mantenuto un ritmo medio al km di 4:05 completando la gara in 1:26':21'', senza nessuna inflessione.
Sono molto soddisfatto di questo risultato in quanto è il frutto di un allenamento non specifico nel modo più assoluto. Lungo questa stagione, che va dal febbraio scorso, mese in cui ho deciso di iscrivermi a questa mezza, fino alle ultime gare collinari provinciali (dure e con un potere allenante doppio) di 6-7 km in agosto, non mi sono mai allenato sulla distanza con la corsa pura! In realtà non ho mai corso fino a 21km! Al massimo a 10km ma ad alta qualità!
 
Mi sono divertito a sperimentare metodi di allenamento alternativi paralleli alla corsa, incroci di attività aerobiche (chiamiamolo "Cross Training") non convenzionali: vogatore, salto con la corda, circuit training a corpo libero, con pesi leggeri, con elastici, PHA, mountain bike, cyclette, spinning, total body.
 
Così facendo non mi sono mai stancato, sono sempre stato motivato, ogni giorno, a provare qualcosa di nuovo. In questo modo mi sono ritrovato, nelle settimane più calde, senza alcuna voglia di fare uscite lunghe di corsa, ad utilizzare come sessioni di lungo il "Nordic Walking" in collina, di cui ho già parlato in un post precedente. Due uscite da 1:45' di media e 15/16 km totali svolte nel mese di agosto, mi hanno messo nei piedi e nelle gambe quei chilometri necessari per fare da collante con tutti gli altri lavori aerobici e il bel risultato ottenuto a Copenhagen ne è la prova.
 
Il mio consiglio quindi, ragazzi è questo: sperimentate, provate, siate curiosi di studiare cose sempre nuove nei vostri allenamenti, ogni giorno. Cercate di essere atleti completi, TOTALI, i risultati arrivano e si tiene lontana l'usura fisica!
 
Alla prossima!
 

Nessun commento: