My Own Workout: 6km in collina - Isometria - 6km in piano

lunedì 14 aprile 2014

6km in collina - Isometria - 6km in piano

(Già da oggi e nelle prossime uscite. l'attenzione sarà concentrata sulla potenza specifica)
 
 
Ed ecco il programma per oggi, di cui, nel momento in cui scrivo, ho già completato la prima parte. Stamattina, verso le 10, sono andato in collina per correre su un tracciato di 6,3 km di cui 4,5 di salita costante. Non sono riuscito a correre l'intera pendenza, a tratti ho dovuto camminare, sebbene veloce, in quanto nonostante il riposo di ieri, non mi sentivo sufficientemente fresco a livello generale, ma in primis di testa e questo si va poi a riflettere su tutto il resto.
Nonostante questa piccola parentesi, il ritmo della respirazione, e il rilassamento muscolare durante l'azione, sono stati molto buoni. Ottimo anche l'avanzamento a piccole falcate a frequenza rapida sulla salita, tecnica che ho imparato nella pratica dopo averne letto il funzionamento in una paio di libri di Stefano Baldini. Fossi solo stato un pò più fresco muscolarmente, non avrei nemmeno avuto bisogno di camminare nei tratti più ripidi, ma lavorerò su questo aspetto.
Gli ultimi 2 km del percorso, essendo in discesa, mi hanno permesso di spingere bene e in scioltezza fino alla fine. A ritmo sciolto, naturale e rilassato, chiudo comunque in 30':59''.
 
Rientrato a casa sono poi passato agli esercizi di potenziamento isometrico principalmente per la parte alta e centrale da 10'' in trazione per parte, non ho voluto toccare le gambe in vista dell'altra uscita da 6 km pomeridiana, se non per la zona critica degli adduttori, che difficilmente si riescono a mettere in moto con qualsiasi disciplina sportiva eccetto nuotare in stile rana o eseguire, appunto, accosciate laterali, che è quello che ho fatto.
 
Oggi pomeriggio, invece, mi spettano 6 km su percorso misto asfalto/sterrato, gli Argini di Alessandria, che, fatta eccezione per il passaggio sulla gobba del cavalcavia, si presenta del tutto pianeggiante. Sarà proprio una volta terminato il giro che eseguirò un paio di allunghi in scioltezza su questa bella gobba di cui parlavo poco fa, sempre per richiamare il lavoro sulla potenza specifica, ecco una diapositiva:
 
 
(Gobba balorda degli argini di alessandria! eh eh, in questo magnifico percorso che delizia il palato dei podisti di ogni genere e caratura, con molti mix chilometrici selezionabili, questo cavalcavia risulta perfetto per gli allunghi e per allenarsi sulla potenza specifica, rende inoltre il tracciato tra i due fiumi, veramente completo.
 
E infine, termino il post con un consiglio musicale. Lady Gaga; per me è attualmente la rivelazione musicale di questo 2014, non c'è una canzone che non mi piaccia dei suoi album e poi apprezzo il messaggio che diffonde nei suoi testi: amati per ciò che sei, così come sei.... sii fiero di te stesso, perchè tu sei nato in questo modo, non permettere a nessuno di abbattere il tuo spirito, vivi a testa alta alta, va fuori e non aver paura di esprimere te stesso, "because you were BORN THIS WAY"! Trovo molta carica e positività attraverso di lei e questa energia mi da molta motivazione. Voglio condividere qui il pezzo che mi sono sparato a palla stamattina nello stereo, prima di andare a correre! A bombazza!! :D
 

(Mi auguro vivamente, anche last minute, di riuscire a trovare un biglietto per andarmela a vedere al Forum d'Assago il prossimo 4 novembre! Sarebbe davvero bellissimo!)

1 commento:

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Quel cavalcavia rispetto alla salita di Valdolenga (la frazione dove abito) è discesa!! Sempre sul pezzo total body ;-)