My Own Workout: Fartlek: 50'' piano 50'' forte

mercoledì 16 aprile 2014

Fartlek: 50'' piano 50'' forte

(Helsinki, statua del Paavo Nurmi situata davanti allo Stadio Olimpico


Molto bene! Oggi sono ritornato al fartlek a gamba libera e mi sono divertito un sacco! Avevo preventivato di correre una distanza di 6 km con le continue alternanze di passo descritte nel titolo del post. Non sono nè stato a contarli, nè ho guardato il tempo totale di percorrenza del tracciato, ma devono essere stati circa 7-8 sprint alternati ad altrettanti recuperi a passo lento.
Dopo l'uscita dell'altro ieri in collina, oggi gli effetti in piano si sono visti in quanto i piedi hanno spinto a bomba e le gambe sono risultate molto reattive e assolutamente non affaticate dai repentini e bruschi cambi di ritmo. L'ultimo sprint è stato addirittura in progressione, e mi auto scrivo una nota super motivante: sempre considerando le mie consuete 9 ore di lavoro costantemente in piedi a camminare. E vai!

Il prossimo 25 aprile avrei voluto partecipare alla gara "Colli Novesi" come preperazione, su quel bel percorso a salire di 14 km. Purtroppo devo rinunciare e cambiare programma, in quanto, per tutto questo mese e il mese di maggio, non sarò in possesso del certificato medico agonistico. Il motivo di tuttò ciò è stato A) il mio rifiuto di buttare via 100€ (ehm ehm ehm) per una visita da 10 minuti da un noto medico della mia città e B) Inconciliabilità dei miei orari lavorativi con un altro noto medico tortonese, 40€ di tariffa, che non ha dimostrato interesse alcuno a piazzarmi una visita in modo da venirmi incontro anche solo un pò, già dalla mia prima telefonata.
Risultato?  Passerò tramite ASL il 12 giugno prossimo alla tariffa low cost di 38€, la più bassa e conveniente delle tre! :)

Il 25 aprile, giorno dei "Colli Novesi", sto già maturando l'idea di corrermi il "Giro del Morto", nella mia personale edizione pasquale... eh eh eh

Per ora è tutto! A presto! :D

3 commenti:

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Il fartlek è sempre un allenamento soddisfacente per la psiche soprattutto quello libero, scegliendo al momento dove quando e quanto spingere! Santo subito chi lo ha inventato!!!

Anonimo ha detto...

secondo me troppo lunghi i tempi di qualità/riposo, in 50" vai in acido lattico e la funzione dell'allenamento (credo incrementare la potenza aerobica senza andare in acido lattico) va a farsi benedire

MB ha detto...

L'alternativa sarebbe stata correre un 4 x 1600, ma a quell'ora di sera, mentalmente non ne avevo assolutamente voglia.. Cosa intendi per tempi troppo lunghi qualità/riposo? Non mi sono mica ammazzato correndo a 2':40'' a km nella fase veloce. Ho corso a sensazione, ma a livello di impegno ti posso dire 3':25'' a km la parte veloce e 4':05'' la parte di recupero, un buon bilanciamento quindi.. Che ne dici? ;) Scommeto che sei Francesco...