My Own Workout: Rocca Grimalda - 38° Trofeo Della Monferrina

domenica 26 luglio 2015

Rocca Grimalda - 38° Trofeo Della Monferrina


(Primi 3,75 km chilometri di salita)


(La progressione finale)


(Il TeamQuality e la botta di endorfine)


(I Primi)


(Quarto posto di categoria)



Dopo Montaldeo, con Rocca Grimalda si completa la doppietta di super appuntamenti podistici per il mese di luglio, a cui non si poteva assolutamente mancare. La settimana a venire sarà di allenamenti blandi e comunque di recupero, poi si penserà a Pessinate.
Il Trofeo Della Monferrina è caratterizzato da un percorso tecnicamente impegnativo, muscolarmente intensissimo - direi, quasi, ad un livello superiore al Giro Del Morto di Valmadonna.
Non servono molte parole, in quanto l'altimetria parla chiaro:


Salita dura e lunga, con altrettante discese, ugualmente dure e ripide! Notevoli i passaggi trail repentini con tanto di attraversamento di un guado e nuovamente su strada dopo poche decine di metri; lo sforzo percepito è stato costantemente molto intenso e poco si è potuto recuperare in discesa, dal momento che era necessario rimanere costantemente molto concentrati, visto il livello tecnico.
Oggi ho fatto fatica a "scalare" con un alto tasso di umidità, che fa percepire le temperature estive normali, più calde di quanto in realtà siano, mentre si pratica sport.
Nonostante ciò, il mio passo è stato regolare, in "negative split" come sono solito affrontare questo tipo di tracciati.
All'altezza dell'ultimo strappo, al 3,5 % lungo più di un chilometro, è subentrata una lieve crisi che mi ha fatto perdere ritmo e fluidità, ma grazie al supporto morale di un podista affiancatosi a me (ti ringrazio ma non conosco il tuo nome), ho potuto recuperare energia sufficiente per lanciarmi nella progressione verso l'arrivo, recuperando un paio di posizioni e chiudendo col tempo di 46':17''.

Sono soddisfatto della mia gara, sebbene, già in corsa, appurassi tra me e me che ha assolutamente ragione chi asserisce che in questo periodo estivo, le gare domenicali non dovrebbero superare i 6,5 - 7 km. Questo per il semplice fatto che, in queste condizioni, non solo gareggi contro te stesso e il percorso collinare, ma anche e soprattutto contro l'umidità e il caldo che debilitano davvero tantissimo.

Molto contento del quarto posto di categoria e in generale di come ho distribuito lo sforzo sul tracciato.
I miei amici in gara sono stati straordinari: 
Tiziano che ormai utilizza un modo di gestirsi le gare "a sensazione" scientificamente esatto, oggi ha corso senza mai mollare un colpo e senza orologio! (Giovedi scorso l'abbiamo azzeccata tutta!! eh?)

Alessandro, dopo una settimana di recupero da una lieve influenza, con una sola uscita di allenamento, primo della tua categoria! Bravo!!

Claudia: PRIMA DONNA!!! Nient'altro da aggiungere, se non che la costanza e la continuità, unite al piacere di allenarsi, portano a buonissimi risultati!

L'organizzazione è stata fantastica, non ho niente da aggiungere. Location, logistica, supervisione dei parcheggi, pacco gara, ristoro, premiazioni. Una domenica mattina di altissima qualità!

A presto!




2 commenti:

Fausto Bio Correndo ha detto...

Analisi entusiastica, ma hai dimenticato i complimenti a tuo padre, presente con immagini di qualità!

MB ha detto...

Grazie mille! Riferisco 👍