My Own Workout: La Corsa Dei 5 Laghi

mercoledì 19 agosto 2015

La Corsa Dei 5 Laghi


(Il programma 2015)





Mi fa piacere segnalarvi un bellissimo evento podistico che andrà in scena il prossimo 6 settembre in quel di Ivrea, la Corsa Dei 5 Laghi (http://www.corsa5laghi.it/site/), a cui io e il verdenero Viper Sanna prenderemo parte.
Nell'ultimo periodo, gli allenamenti sono orientati principalmente alla rifinitura di alcuni aspetti, come già accennato nel post precedente, uno fra tutti l'inserimento di minutaggio nelle gambe - in una vera e "propria marcia di avvicinamento" durata tutta l'estate e ancora in fase di svolgimento, per affrontare i 24,5 km dell'impegnativo percorso canavesano al meglio!

Il nostro territorio piemontese offre degli scenari naturali e paesaggistici davvero spettacolari, e ancora quasi del tutto da scoprire. Girando parecchio nella sola provincia di Alessandria verso le varie corse su strada, non è inconsueto rimanere stupiti dai panorami che le nostre colline ci offrono, spesso ad appena dieci minuti da casa.
Non per altro, quest'anno, Il Piemonte è stato inserito tra le dieci destinazioni più belle e meritevoli di essere visitate in Europa, con un ranking migliore persino di  alcune località norvegesi.

Vi invito quindi a mettervi alla prova su questo notevole tracciato e salutandovi, vi lascio alla descrizione del percorso come presentato sul sito ufficiale dell'evento:



PERCORSO DEI 5 LAGHI





La prima parte del percorso si snoda nel centro della città di Ivrea. Questa parte del percorso, interamente su asfalto e pavé, consente un rapido giro mattutino della città passando per la centralissima Via Palestro, Piazza F. Nazionale, Via Arduino, Corso Garibaldi Corso Cavour e nuovamente piazza F. Nazionale e Via Palestro.
Dal punto di vista organizzativo, questo primo tratto di gara ha lo scopo di distendere il folto gruppo di partecipanti evitando problemi di intasamento quando si dovranno affrontare le inevitabili strettoie della parte collinare.

La seconda parte del percorso ha caratteristiche completamente diverse: la lunghezza è di oltre 20 chilometri, lo scenario non è più l'area urbana ma le colline moreniche a nord della città nei comuni di Ivrea, Montalto Dora, Borgofranco d'Ivrea, Chiaverano e Cascinette d'Ivrea per poi tornare in Ivrea.
Il fondo è estremamente vario: si intervallano tratti di asfalto con altri di sentiero collinare; anche la pendenza è estremamente variabile: tratti di pianura, di falso piano, impegnativi strappi di brusca salita e discese ripide e veloci.

Appena lasciato l'abitato, lo strappo di Via Lago Sirio: 500 metri di salita su asfalto, poi si prosegue, sempre su asfalto, voltando a destra e scendendo verso la riva nord del Lago San Michele. Nuova salita verso il Lago Sirio e prosecuzione sulla strada ondulata che costeggia la riva sud del lago e poi punta alla cappelletta di San Pietro Martire. Si prosegue poi sul sentiero che, attraverso il bosco, aggira il lago portando alla strada (asfaltata) di Chiaverano. In località Bacciana si lascia nuovamente l'asfaltato e si imbocca il sentiero boscoso che conduce alla Cappella di Santa Croce e da qui si scende a Montalto Dora. Il centro del paese viene attraversato poi si torna a salire verso il Castello, il Lago Pistono ed il Lago Nero. Da qui si prosegue sul sentiero verso la strada Chiaverano - Bienca - Biò - Borgofranco, per poi proseguire verso il paese di Chiaverano, percorrendo brevi tratti di asfalto e lunghi tratti di sentiero tra i boschi.
Chiaverano viene interamente attraversato e si prosegue sulla strada verso il Lago di Campagna (o Lago di Cascinette). Prima dell'abitato di Cascinette d'Ivrea si svolta a destra e si percorre il sentiero che, dopo aver aggirato il lago, porta sulla strada per Ivrea verso il Lago San Michele. Un ultimo strappo di salita (in sentiero) permette di superare il Monte Stella e, tornati nell'abitato di Ivrea, si raggiunge il traguardo in Piazza Ottinetti dopo un breve tratto di Via Palestro.

Tutto il percorso è attentamente segnalato con frecce e cartelli direzionali e, ogni chilometro (dal terzo in poi), con appositi cartelli di segnalazione.
Un accurato servizio di assistenza, organizzato in collaborazione con molteplici associazioni di Protezione Civile e di Volontariato, garantisce adeguata assistenza lungo tutto il percorso, con particolare riferimento alla parte collinare. A partire dall'edizione 2001, il servizio di assistenza, ulteriormente potenziato rispetto alle precedenti edizioni, viene svolto da personale facilmente riconoscibili per la divisa.

Nei pressi del punto di arrivo viene pure allestita una centrale radio in continuo contatto con 4 postazioni mobili disseminate nella parte collinare del percorso di gara (vedere cartina). Il servizio radio, garantito dai volontari della sezione ARI - Associazione Radioamatori Italiani - di Ivrea, ha lo scopo di consentire il continuo controllo dello svolgimento della gara e garantire tempestivo intervento per eventuali situazioni di difficoltà in qualunque punto del percorso.
Sono garantiti punti di controllo, ristoro e spugnaggio (vedi cartina), per consentire il regolare svolgimento della gara sotto tutti gli aspetti. Presso i punti di ristoro è presente l'assistenza sanitaria che, in caso di necessità, potrà contattare per radio o cellulare, l'ambulanza presente sul punto di arrivo.
Nei pressi del traguardo, in Piazza Ottinetti in centro città, c'è un ampio parcheggio dove è possibile parcheggiare auto e campers.

La premiazione avverrà sul traguardo al termine della gara, non appena trascorsi i prescritti 30 minuti (per consentire la presentazione di eventuali reclami) dell'esposizione delle classifiche.


Fonte: www.corsa5laghi.it





Nessun commento: