My Own Workout: Camminata Castellettese

domenica 15 maggio 2016

Camminata Castellettese

(La partenza. Una gara di qualità, letteralmente a due passi da casa. Consiglio a tutti di prenderla seriamente in considerazione per la prossima edizione!)


Castelletto Monferrato era stata inserita nel mio "mini tour" 2016 di gare mai disputate circa un paio di settimane fa e la scelta è stata dettata principalmente per la collocazione geografica del paese monferrino ma soprattutto per l'altimetria di gara. In questi ultimi giorni c'era molta appetibile "concorrenza" a livello di gare lungo tutta la provincia, ma nessuna "StraPincoPallino" che tenga poteva reggere il confronto se comparata al "fascino" di un diagramma altimetrico del genere: 


Correre in mezzo agli aspri percorsi collinari mi da sempre molta soddisfazione, ma in generale spesso prediligo correre in mezzo alla natura circondato da stupendi paesaggi, dove lo sforzo non è mai fine a se stesso ma uno stile di vita in tutto e per tutto, quasi un "rituale meditativo".
Ero sicuro che a Castelletto avrei trovato tutto questo e infatti non mi sono sbagliato.. è impossibile che succeda quando si decide di correre nella "Munfrà Valley" (Cit. Fausto BioCorrendo). 
Venendo al tracciato vero è proprio, la prima parola che mi viene in mente per descriverlo è tecnico, un classico collinare ben equilibrato fino, diciamo, al quinto chilometro con salite e discese distribuite regolarmente, corribile senza troppi grattacapi per tutta la prima parte.
E' da metà gara in poi, ovvero dal quinto km che sono cominciate le asperità vere e proprie; dapprima con una discesa su asfalto a rotta di collo (dove o ti butti o freni) lunga circa 400 m, successivamente, dal settimo fino ad oltre il nono km, con il vero strappone di gara: una salita da più di 2 km senza soluzione di continuità, parecchio impegnativa per il fondo principalmente ghiaioso/sterrato, anche molle in alcuni frangenti (con relativo strato di terra incollato alle suole XD) vista la recente pioggia, e per la temperatura ormai di metà mattina (per me elevata), che rende sempre la scalata un pò più impegnativa.

Quello che mi ha colpito è stata la varietà del fondo, molto ben bilanciato tra sterrato e asfalto per la prima metà di gara e quasi completamente su sterrato nella parte più impegnativa di gara, ovvero i 2 km di salita di cui parlavo poco fa. Correre una salita ripida e lunga su asfalto è una cosa, correrla su sterrato è un'altra... molto più ardua in quanto il grip dei piedi è inferiore e bisogna lavorare molto di tecnica onde evitare di bruciarsi, una capacità che questa Camminata Castellettese ha richiesto al 100% oggi.
Nell'ultimo chilometro di rientro in paese ci siamo ritrovati a correre nuovamente su asfalto e in discesa, una liberazione in quanto in questo frangente è stato possibile riacquisire brillantezza e potenza di piedi sufficienti per tornare a tirare e fare ritmo lanciati verso il traguardo dove ci attendeva il giudice Enrico Carminati.
Ho affrontato questa gara cauto, un pò meno delle altre volte, ma comunque in progressione, venendo su di ritmo da metà gara in poi. Termino questa prova di 10,2 km col tempo di 41':40", ottavo assoluto e primo di categoria, soddisfatto di questa gara.
Il ristoro post gara è stato ottimo: pronto al tavolone abbiamo trovato tranci di frutta, pizza e una specie di focaccia ripiena simil piadina molto buona. Novità gradita da molti, il succo di mela davvero rinfrescante!! :) 
Infine, ne approfitto per salutare il vincitore della gara Corrado Pronzati con cui ho avuto il piacere di intrattenermi sia nel pre che nel post gara. Corrado rientra in territorio ligure con un bel coppone in ricordo di questo evento podistico alessandrino :)

Last but not least:
Consiglio anch'io agli organizzatori di provare a spingere di più questo evento per la prossima edizione, magari tramite una miglior diffusione di dispositivi on line e pagine web dedicate. Sia il paese che la difficoltà del tracciato meritano di essere conosciuti e inoltre, per quanto riguarda la zona Alessandria - Valenza - Casale, Castelletto Monferrato è collocato veramente in "posizione strategica".

Tra stasera e domani pubblicherò la mia galleria fotografica.. nel salutarvi vi ricordo, come sempre, che le classifiche e altre gallerie fotografiche sono consultabili su Bio Correndo.

Amazon consiglia:





GALLERIA FOTOGRAFICA!!!













































Nessun commento: