My Own Workout: La Bestieta di Camagna

domenica 19 giugno 2016

La Bestieta di Camagna

A Camagna, stamattina, è stata l'occasione per rifarmi dalla 4 Colli del 2 giugno scorso, gara disputata sempre con partenza dal paese monferrino, ma di certo terminata non in modo brillante per diverse ragioni che ho già spiegato in un precedente post. Oggi il discorso è stato diverso e sono riuscito ad affrontare la gara come si doveva e ben focalizzato.
Non c'è stato bisogno di molto studio altimetrico del tracciato in quanto avevo già corso la Bestieta l'anno scorso e me la ricordavo ancora bene. In breve, su questo tipo di percorso, bisogna essere bravi a distribuire bene le energie per 7,5 km di normalissimo collinare con saliscendi corribilissimi, con parecchia discesa su cui rifiatare mi verrebbe da aggiungere.
La vera difficoltà sopraggiunge dal settimo km appunto, momento in cui si svolta a sinistra riuscendo già a scorgere la zona di arrivo con l'originale campanile che contraddistingue il paese a distanza, e, su sterrato, ci si avvia verso 3 km abbondanti di salita impegnativa, chiave di volta della gara a tutti gli effetti.

In questo frangente, arrivando lanciati dal precedente tratto di discesa, bisognava essere bravi a cambiare assetto di corsa e "marcia" repentinamente, in quanto, al suo culmine, la salita sarebbe risultata piuttosto erta e per lo più su sterrato. E' infatti a poche centinaia di metri dal rientro in paese su asfalto che inizio ad accusare una piccola crisi lattacida, l'unica avuta in una gara lineare, ritrovandomi per qualche istante pericolosamente in zona anaerobica totale. 
Fortunatamente, Ilaria (Bergaglio) che stava sopraggiungendo da dietro, incitandomi a riprendere ritmo, in pochi metri di affiancamento è riuscita a darmi quell'input sufficiente a consentirmi di rientrare sul mio "binario" e andare a concludere di nuovo in modo brillante. Ringrazio Ilaria: sono piccoli gesti che nelle gare, in momenti di difficoltà, fanno la differenza. (Nota: Ilaria ha poi concluso la gara prima tra le donne e nona assoluta).

E' stata una bella mattinata tra amici e una bella gara, organizzata davvero bene e con molta cura. Il clima è stato favorevole, almeno per quanto mi riguarda. Termino la mia prova in ottava posizione assoluta col tempo di 42':20" limando più di 4' dal tempo della scorsa edizione, e primo nella mia categoria. Team Quality presente, oltre che con il sottoscritto, anche con Claudia Marchisa, oggi seconda tra le donne e Alessandro Schiara, per l'occasione in veste anche lui di fotoreporter.
Complimenti al vincitore Diego Picollo; oggi siamo riusciti a vederlo diciamo fino al secondo km, poi è scomparso alla vista volatilizzandosi. Una qualità atletica e una costanza di risultati davvero ammirevoli. Bravo Diego!

BIO CORRENDO, oggi presente sul posto, è sempre il blog di riferimento per un punto di vista generale sulle gare, per le classifiche aggiornate e le gallerie fotografiche, quindi vi invito a fargli visita!

Per il momento vi lascio alla mia galleria fotografica! A presto!





















































Nessun commento: