My Own Workout: Kalenji Kiprun SD: le prime impressioni

venerdì 10 marzo 2017

Kalenji Kiprun SD: le prime impressioni

Ciao a tutti!

Qualche giorno fa mi trovavo da Decathlon appositamente per acquistare un paio di solette antishock rinforzate sulla zona del tallone da sostituire a quelle normalmente in dotazione nelle scarpe da running, visto che ultimamente, soprattutto correndo su tratti in discesa, le mie borse retrocalcaneari si stanno un pò lamentando e devo fare molta attenzione.


Le Bro... ehm ehm, volevo dire Le Kalenji Kiprun SD nella
versione rosso/nero/bianco
Tra un girovagare e l'altro, non ho potuto fare a meno, ovviamente, di soffermarmi sul settore Running e soprattutto scarpe da running; per voler essere ancora più precisi, davanti allo scaffale etichettato come "Fine Serie". Qui, un modello in particolare ha subito catturato la mia attenzione, ovvero le Kalenji Kiprun SD che vedete immortalate nella foto quà a destra.


Ora, voi sapete bene a quale marca di scarpe sia stato e continui ad essere "fedele" negli ultimi anni; non ne farò menzione, ma se siete un pò scafati in scarpe, e anche solo al primo colpo d'occhio, sono convinto che avrete capito al volo! Ecco, molto semplicemente, questa è la versione Kalenji di quella ben più blasonata calzatura da running! Anzi, vi dirò di più; dopo il primo test fatto in collina ieri pomeriggio, una bella sessione di corsa in progressione, posso dire che questa Kiprun SD sia una spanna e mezza superiore alla sua cugina di simili sembianze. Booomba!! 

Foto d'Archivio: Esplode la primavera in Svezia
Non mi dilungherò sulle specifiche tecniche, visto che sono facilmente reperibili on-line, ma vi parlerò delle impressioni immediate che ho avuto alla prima calzata.
La scarpa si dimostra straordinariamente leggera, tanto da avere la sensazione che il piede sia libero, nudo, percependo soltanto il morbido del battistrada (concetto che sta alla base delle cosiddette minimal shoes), perfettamente ammortizzato a tutta pianta per una protezione totale. Inoltre, ad ogni appoggio, il piede sembra sempre fermo e perfettamente allineato, o se volete stabilizzato, come in un binario. Devo dire che il primo test è stato strepitoso e le sensazioni generali davvero ottime. Ragazzi, qui stiamo parlando di un "fine serie" 2016 come lo definiscono i tipi di Decathlon sulla cui etichetta compare il prezzo di 30 €, si avete letto bene... dai 79 che costava, e a mio avviso la scarpa è tanta roba e non ha davvero nulla a cui invidiare alla sua controparte americana. 
SD sta per "Short Distance" distanze brevi, che Kalenji consiglia, da quel poco che ho letto in Internet, fino ai 21km per andature svelte. Certo, ora bisognerà vedere come si comporteranno nel lungo periodo e come sarà il loro livello di durabilità, ma per il momento mi sento di appioppar loro un bell'8! :)

A presto!


Nessun commento: